Large Image | Diego Granese - Entrepreneur/Businessman e Influencer
599
paged,page-template,page-template-blog-large-image,page-template-blog-large-image-php,page,page-id-599,page-child,parent-pageid-1815,paged-11,page-paged-11,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Large Image

La curcuma è una spezia di color giallastro che da il tipico colore al curry.

Scientificamente la pianta è detta Curcuma longa proveniente della famiglia delle Zingiberacee (una delle molte specie del genere Curcuma).

Per secoli è stata, ed è tutt'ora, uno degli ingredienti fondamentali della cucina mediorientale e del sud-est asiatico. Per le sue proprietà benefiche e curative la curcuma è tradizionalmente impiegata sia nella medicina ayurvedica di origine indiana, sia nella medicina cinese, in particolare per la sua capacità di contrastare i processi infiammatori all'interno dell'organismo.

Utilizzata in occidente per aggiungere gusto e colore ai condimenti per le insalate, è una delle spezie preferite in India e dagli abitanti di Okinawa, l’isola a Sud del Giappone conosciuta per avere la maggiore aspettativa di vita al mondo e anche la maggior aspettativa di incorrere in un invecchiamento senza malattie quali cancro, malattie cardiovascolari, osteoporosi, diabete e disturbi neurovegetativi come l’Alzheimer.

A riconoscere le potenzialità positive della curcuma sulla nostra salute è ora la medicina occidentale, dei cui studi essa si è rivelata sempre più al centro nel corso degli ultimi anni.

I ricercatori della California University di San Diego hanno

Oggi cercherò di sfatare uno dei più grandi miti ormai popolare tra i frequentatori delle palestre. Ovvero che si possano allenare gli addominali "alti" e gli addominali "bassi". Gli addominali o meglio il muscolo retto dell'addome è un muscolo unico che permette di abbassare le coste (muscolo...

Il Valore Biologico delle proteine provenienti dalle Uova intere è 94 quello proveniente dal solo Albume è 88.Notiamo come le uova sono la migliore fonte proteica che abbiamo a disposizione. Molti pensano che mangiare Uova faccia male, in realtà è solo il tuorlo a contenere grassi e colesterolo, l'albume è praticamente composto da proteine ed acqua. Vediamo quali sono i valori nutrizionali delle uova intere:
Principali - 100 grammi di prodotto
Calorie kcal 143
Calorie kj 599
Calorie in Uovo di gallina, intero
Grassi g 9.51
Carboidrati g 0.72
Proteine g 12.56
Fibre g 0
Zuccheri g 0.37
Acqua g 76.15
  Analizziamo ora i valori del tuorlo:

[caption id="attachment_15673" align="alignleft" width="194"] Dottor Herman Tarnower[/caption]

La "SDM" abbreviata anche per la difficoltà nel ricordarne il nome "Dieta Scarsdale", è una dieta inventata dal Dott. Herman Tarnower che lavorava nello Scarsdale Medical Center.E' stata messa a punto osservando come i militari Americani reduci dal Vietnam, avessero un rischio cardiovascolare ridotto rispetto alla media della popolazione grazie al regime povero di grassi e decisamente ipocalorico.

La dieta è molto semplice, ha delle regole e menù quasi fisso.

La ripartizione dei macronutrienti della dieta Scarsdale è : 43% proteine, 22,5% di grassi e 34,5% di carboidrati.

Sono molto ridotti i carboidrati e i grassi e proporzionalmente aumentate le proteine.

Si tratta di una dieta per persone sane, che non abbiano malattie o disturbi in corso. Dopo la dieta si passa ad un regime di mantenimento. Se si dovesse col tempo riacquistare peso corporeo la si può ricominciare, ma deve durare solo una settimana.

Le regole sono dieci:

Stamane il "Sole24ore" giornale di rilevanza nazionale che noi tutti conosciamo, ha pubblicato un'articolo a dir poco scandaloso che riporta una fantomantica ricerca targata USA.   Nella presunta ricerca si evidenzia come le persone in sovrappeso ovvero con un BMI (Body Mass Index) compreso tra 30 e 35, riducano il loro rischio di mortalità del 6%.

Mentre leggevo, quasi inconsciamente pensavo che stessero parlando di persone, si in sovrappeso, ma con una massa grassa ridotta,  come ad esempio può essere un bodybuilder natural,  che è sicuramente in sovrappeso ma il suo livello di massa grassa sfiora il 6% (i bodybuider non natural sono quasi tutti obesi ma comunque riescono ad arrivare al 5% di grasso corporeo).

In realtà purtroppo mi sbagliavo, parlavano di persone comuni in sovrappeso.

Voglio rendervi l'idea più chiara, una persona normale per avere un BMI di 32-33 deve avere queste caratteristiche:

La "Dieta a Zona" famosa per essere una dieta equilibrata, anche detta "40-30-30" dal fatto che la prima regola fondamentale di questa dieta è assumere i nutrienti in queste modalità: 40% carboidrati, 30% proteine, 30% grassi.

Preciso che le percentuali si riferiscono alle calorie apportate dai 3 nutrienti fondamentali e non dal loro peso.

Il metodo alimentare Zona, è un'idea del biochimico Barry Sears(laureato in biochimica e ricercatore specializzato nel controllo dietetico delle risposte ormonali). Consiste in un regime alimentare che mira al mantenimento di un livello di glicemia stabile nel sangue e un bilanciamento ormonale. Ma non solo è importante anche svolgere attività fisica e manterene sotto controllo lo stress quotidiano.

La Dieta a Zona come abbiamo capito si concentra su quattro elementi fondamentali: